Pagina:Rivista italiana di numismatica 1891.djvu/356

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
304 francesco gnecchi

5. Quinario d’Argento. — Dopo Coh. 227.

D/IMP CAESAR VESPASIANVS AVG

Testa laureata a destra.

R/VICTORIA AVGVSTI

Vittoria sedata a sinistra con corona e palma.

6. Denaro. — Dopo Coh. 229.

D/IMP CAES VESP AVG P M COS IIII

Testa laureata a destra.

R/VICTORIA AVGVSTI

Vittoria a destra in atto di coronare un trofeo, con una palma nella sinistra (Anno 72-73 d. C.).

7. Aureo. — Dopo Coh. 231.

D/IMP CAESAR VESPASIANVS AVG

Testa laureata a destra.

R/VIRTVS AVGVST scritto in due linee verticali.

Il Valore con elmo cristato a sinistra con asta e parazonio.

La leggenda virtvs appare qui per la prima volta sull’oro di Vespasiano, e del resto non era conosciuta che in due rarissimi denari d’argento. — La leggenda scritta in due linee verticali e la somiglianza del tipo con alcuni aurei e denari di Galba, portanti appunto la leggenda virtvs verticale o orizzontale nel campo, provenienti dalla Spagna, possono far supporre che quest’aureo sia stato coniato nella Spagna.

(Tav. XVII, N. 1).


8. Gran Bronzo. — Dopo Coh. 283.

D/IMP CAES VESPASIAN AVG P M TR P P P COS III

Testa laureata a destra.

R/FORTVNAE REDVCI - S C

La Fortuna a sinistra con un timone appoggiato su di un globo e la cornucopia (Anno 71 d. C.).

9. Gran Bronzo. — Dopo Coh. 840.

D/IMP CAES VESPAS AVG P M TR P P P COS III

Testa laureata a destra.

R/PAX AVGVSTI - S C

La Pace a sinistra con un ramo e la cornucopia (Anno 71 d. C.).