Pagina:Rivista italiana di numismatica 1892.djvu/162

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
156 notizie varie


L’invito alla nuova Società essendo partito da un gruppo di persone che rappresentano tutte le diverse Regioni d’Italia, è lecito sperare che tutti i cultori della numismatica sparsi nella penisola, e qualcheduno anche al di fuori, vorranno in breve aderire generosamente alla nuova Società, e questo lo diciamo per quelli a cui non fosse pervenuta la prima circolare, come pei pochi che non vi hanno ancora risposto.

La Sede provvisoria della Società è per ora stabilita presso la Direzione della Rivista Italiana di Numismatica, (Milano, Via Filodrammatici, 10), dove tutti potranno far ricapito, sia per le adesioni, sia per doni di qualunque genere che volessero offrire alla Società, e di cui si darà un regolare elenco, come pure per qualunque informazione.

E con questo terminiamo la cronaca, cedendo d’ora innanzi la parola agli Atti della Società, che verranno regolarmente pubblicati nella Rivista.

Milano, 1 Marzo 1892.

La Direzione.



Il Ripostiglio di Gratasoglio. — Sulla fine dello scorso anno 1891, a Gratasoglio, piccolo paese nelle vicinanze di Milano sull’antica strada che da questa città conduce a Pavia, si rinvenne un tesoretto di trentatre monete, dieci in oro, e ventitre d’argento.

Ebbi la rara fortuna di poter acquistare intatto tutto il piccolo ripostiglio prima che andasse, come al solito, disperso; ed eccone la descrizione in ordine cronologico:

1241-1312 Pisa Rep. — Federico I Imp. — Zecchino Esemp. N. 1
1180-1315 Firenze Rep. — Fiorino d’oro " " 1
1466-1476 Milano — Galeazzo Maria Sforza — Ducato d’oro " " 1
Testone " " 2
1458-1490 Ungheria — Mattia Corvino — Zecchino " " 1
1483-1498 Francia — Carlo VIII — Scudo d’oro " " 1
1494-1500 Milano — Lodovico Maria Sforza — Testone " " 1
1503 Roma — Pio III — Zecchino " " 1
1507 Norimberga — Scudo d’oro " " 1
          "           Testone " " 1