Pagina:Rivista italiana di numismatica 1892.djvu/511

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

GRIDE RELATIVE


AL CORSO DELLE MONETE MILANESI


in reggio d'emilia


Nell’archivio di Reggio esistono molti documenti dell’epoca in cui la città era soggetta al dominio dei Visconti, e fra essi parecchi si riferiscono a monete e al loro corso; ne ho trascelti tre che mi sembrano di qualche importanza, tanto più che la storia della monetazione viscontea non è ancora conosciuta esattamente.

Prima in data è una grida di Regina della Scala, moglie di Barnabò Visconti, sul peso e sul valore dei fiorini d’oro inviata al podestà di Reggio.

" Regina de la Schala, etc.

" Fecimus quendam ordinem adnotari supra pondere florenorum, quem volumus in civitate nostra Regii servari debere, ac etiam in allis civitatibus et terris nostris. Ut pondus dictorum florenorum conservetur in ipsis nostris civitatibus et terris prout in Mediolano servatur. — Datum Mediolani, xiiij februarii, Mccclxxxiiij.

" Ordo servandus supra pondero florenorum in civitate et terris Domini est ut infra, videlicet.

" Quod constituatur unus officialis ad ponderandum florenos, qui non sit campsor nec mercator, qui omnes florenos quos expendi continget in civitatibus et terris predictis, iuste et dilligenter penset et sigillet ut pen-