Pagina:Rivista italiana di numismatica 1892.djvu/541

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

notizie varie 517

(magnificamente installato nel più splendido edificio della nuova Atene, l’Accademia delle Scienze) consta di diverse grandi serie. La prima è la cospicua collezione nazionale propriamente detta, accresciuta ora di oltre ventimila pezzi dalla Società Archeologica di Atene. La seconda è la collezione numismatica che appartiene all’Università, e che si suddivide nella raccolta Murusi (di cui si ha il catalogo a stampa) e in un’altra raccolta di monete scelte. La terza è la celebre collezione Giovanni di Demetrio (monete dell’Egitto antico), che sinora era custodita nel Museo della Società Archeologica e che avrebbe dovuto rimanere unita alle altre antichità donate dal Sig. Demetrio, ma che per intromissione del Sig. Svoronos fu recentemente stralciata per aggregarla al Gabinetto, in seguito ad apposita disposizione del donatore, legalizzata da un decreto reale. E da notare che, al dono originario, il Sig. Demetrio aggiunse generosamente nuovi doni preziosissimi, talché il supplemento sorpassa quasi, per alcuni riguardi, il nucleo primitivo, e la 2a edizione del catalogo (ora in preparazione) riuscirà di supremo interesse per la scienza.

"II Gabinetto possiede pure una superba serie di medaglie russe in argento ed in oro. provenienti da un dono che i fratelli Zosimas, greci stabiliti in Russia, fecero alla patria nei primi tempi dell’indipendenza ellenica.

"I doni, del resto, com’è bel vanto della Grecia, continuano ad affluire anche a quell’istituto; così, p. es.. l’attuale Presidente del Consiglio de’ Ministri, Carilao Tricupis, ha donato non ha guari la propria collezione di monete, specialmente ateniesi e dell’Acarnania.

"Oltre al Gabinetto Nazionale, visitai in Atene la raccolta numismatica dei Sigg. fratelli Dionigi e Giovanni Lambros, formata dal defunto loro padre Paolo Lambros, e ben nota anche in Italia per la sua straordinaria importanza relativamente ad alcune nostre zecche medioevali; — quella vastissima del Prof. Atanasio Russopulo (monete greche e romane), che è doviziosa in particolar modo nella serie ateniese, nonché nelle serie dell’Asia Minore: — quella ora appartenente alla distintissima Sig.a Sofia Schliemann, vedova del celebre esploratore (monete greche e romane); –