Pagina:Rivista italiana di numismatica 1893.djvu/225

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
194 emilio motta


PARTE PRIMA



PERIODO VISCONTEO.




1 — 1312, aprile 3, Milano. — Esenzioni concesse ai monetarii di Milano da Matteo Visconti, vicario imperiale [Ambrosiana, Cod. E. S. VI. 13 fol. 146 t.]1.

Conferme per parte di Galeazzo, Azzone, Giovanni e Galeazzo Visconti in data: Milano, 17 settembre 1322 e 22 agosto 1329; 16 agosto 1334; Pavia, 19 gennaio 1369; Milano, 4 febbraio 1374 e Pavidi, 13 giugno 1379.

2. — 1312, aprile 3, Milano. — Autentica del privilegio di Enrico VII concesso agli operai e monetarii della città di Como (" operariis et monetariis frachandis et cudendis monetas in Itallia terre cumarum „). Rogito not. Ambrogio da Prato [Ambrosiana, Cod. E. S. VI, 13 fol., 90 t.].

3. — 1315, aprile 18 e maggio 29. — Editti pel buon andamento delle monete [Sitoni, in Argelati, De Monetis, II 20 e 24. — Giulini, Memorie, 2a ediz., vol. V, p. 64].

Cavati da un Registro Panigarola QQ. che già ai tempi del Picinelli e del Giulini più non si ritrovava:
Fiorino d’oro, lire 1, ss. 10.
Ambrosino d’oro, lire 1, ss. 10.
  1. Il Codice Ambrosiano, di una importanza unica per il periodo del Conte di Virtù, non offre che regesti di documenti, comechè un inventario dettagliatissimo di quelli esistenti, ed ora smarriti, nella cancelleria ducale.