Pagina:Rivista italiana di numismatica 1893.djvu/556

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

medaglie italiane del 1890 489

con collare della SS. Annunziata e decorazioni. Sotto, a destra: A. Farnesi fece.

R/ — Corona di due rami di alloro e di quercia, aperti in alto, annodati da nastro. in basso. Nel campo, in cinque righe: XX SETTEMBRE MDCCCXC - ANNIVERSARIO MEMORABILE - FIRENZE INAUGURAVA - IL MONUMENTO A VITTORIO EMANUELE - PRIMO RE D’ITALIA.

La seconda venne incisa, crediamo noi, a giudicarne dal tipo, e dalla minuta finitezza del disegno, dal valentissimo Giorgi di Firenze, ed ebbe carattere di medaglina popolare alla portata di tutti.


35. Diam. mm. 23 (con appiccagnolo ed anellino).

D/ — Testa nuda a destra di Re Vittorio Emanuele. In giro, da sotto: INAUGURAZ. DEL MONUMENTO A VITT. EM. II. Perlina.
R/ — Nel campo, giglio bottonato e fiorito di Firenze. In alto, ad arco: FIRENZE. Sotto, in giro: 20 SETTEMBRE 1890.



Ma la data del 20 settembre, acquisto di Roma capitale al regno d’Italia, fu celebrata da un’altra bella medaglia in onore del tenente generale Raffaele Cadorna, che nella conquista di Roma ebbe primissima parte militare e politica.

La medaglia, dovuta al bulino del Cav. Giovanni Vagnetti di Roma, è la seguente:


36. Diam. mm. 56.

D/ — Busto a destra, testa nuda; uniforme con decorazioni. Sotto: Giov. Vagnetti fece in Roma 1890.
R/ — In tredici righe nel campo: AL GENERALE — SENATORE RAFFAELE CADORNA - CHE COMBATTUTE CON ONORE - TUTTE LE GUERRE NAZIONALI ~ COMANDÒ LE ARMI - CHE RESERO ALL’ITALIA ROMA SUA CAPITALE - E VI INSTAURÒ IL GOVERNO CIVILE