Pagina:Rivista italiana di numismatica 1893.djvu/560

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

medaglie italiane del 1890 493
R/ — Ghirlanda di alloro, alla quale è sovrapposta, in tutta la parte centrale del campo, una cartella di stile classico, portante in quattro righe: I MARCHIGIANI — NEL QUINTO ANNO DALLA MORTE - CONVENUTI IN PESARO - AL SUO SEPOLCRO.

Il primo esemplare, in oro, di questa medaglia fu presentato in Roma, a Sua Maestà il Re il 21 maggio 1890, dai deputati al Parlamento on. Vaccai (Pesaro), on. Elia (Ancona), on. Zucconi (Camerino), on. De Dominicis (Ascoli Piceno). Ne fu coniato un esemplare in oro per la vedova del Mamiani; alcuni in argento per le provincie offerenti, e 50 in bronzo per municipii, istituti scientifici, ecc.

La medaglia fu modellata dal Bizzarri con un verismo pieno di ardimento, che si riscontrano in altre opere di lui.

Diciamo qui, di passata, che un’altra medaglia fu dedicata a Terenzio Mamiani, lui vivo, dalla Provincia di Pesaro–Urbino, il 3 settembre 1879, ventesimo anniversario della liberazione delle Marche dalla signoria pontificia.



La serie delle medaglie politiche del 1890 si chiude con la medaglia coniata per la nuova legislatura parlamentare. La Camera dei Deputati fu sciolta dal ministero Crispi con reale decreto del 3 agosto 1890; furono convocati gli elettori per il 23 e 30 novembre 1890; e la nuova legislatura fu convocata, per la seduta reale, il 10 dicembre 1890. La medaglia distribuita ai deputati è del tipo seguente.:


39. Diam. mm. 20.

D/ — Testa nuda a sinistra. In giro, ai lati: UMBERTO I — RE D’ITALIA. Sotto: Speranza.
R/ – In alto, ad arco: CAMERA DEI DEPUTATI. In basso, ad arco: LEGISLATURA XVII.

Nel campo del rovescio, liscio, fra le due diciture, superiore ed inferiore, ad arco, va in linee dritte il nome e co-