Pagina:Rivista italiana di numismatica 1894.djvu/310

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
292 giuseppe ruggero

2. D/ — Tutto come sopra ma le lettere della leggenda più grandi.

R/ – Come il precedente, ma il cerchio è di perline come al diritto, e le braccia della croce più sottili.
Un esemplare. — Peso gr. 1,26.
Rivista italiana di numismatica 1894 (page 310 crop A).jpg

3. D/ — X • SVB • AV • C • E • M • P • 1594. Come i precedenti, ma il cerchio è semplice anziché di perline.

R/ – Come il 2, ma il cerchio è di tratteggi obliqui, e pare manchi il punto alla fine.
Tre esemplari. — Pesi 0,61, 0,85, 0,89. Differenza principale quella di un solo C nella legenda.
Rivista italiana di numismatica 1894 (page 310 crop B).jpg

4. D/ — Six petal flower icon.svg CRVX • CARA • EMANAT • Come i primi due.

R/ – ....CRVX • CARA • EMANAT. Come il precedente, ma il cerchio di tratteggi è unito ad uno semplice.
Un esemplare. — Peso gr. 0,50.

Sono dunque i prodotti di quattro conii ben distinti e la precedenza cronologica parrebbe spettare all'ultimo, quello della leggenda ripetuta. Invero, se questa leggenda col nome di una specie vegetale poco nota aveva, come è evidente, il solo fine di imitare il nome del Duca di Savoia CAR • EMAN, ne consegue che fosse dapprima destinata per il diritto della moneta : e che notata in seguito la scon-