Pagina:Rivista italiana di numismatica 1895.djvu/496

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
480 b. morsolin - una medaglia in onore, ecc.

mente nel Verci1 e nel Cittadella2. Il Litta stesso, che pur riproduce quella in onore d’Albertino, lavoro di Frate Antonio da Brescia e le due in memoria di Francesco il Giuniore, l’una di millimetri trentaquattro e l’altra di trentadue3, illustrate anche dal Friedländer4, sembra non averne conosciuto alcuna. Nel Tresor de Numismatique non s’incontrano che le tre, rappresentanti Jacopo il Grande, Iacopo il Minore e Jacopino5. Il Museo Civico di Bologna possiede la coniata in onore di Francesco Novello, che difetta del rovescio. Delle altre in onore di Nicolò, d’Ubertino, di Marsiglietto e de’ due Franceschi si custodiscono gli esemplari nella raccolta dell’Armand6.

Il Museo Civico di Vicenza, oltre la medaglia, in bronzo, in onore di Francesco il Giuniore di millimetri trentadue e gli esemplari di millimetri settanta, de’ quali s’è fatta parola, possiede, come s’è detto, l’esemplare, in piombo, rappresentante Marsiglio il Seniore, per il quale è dato conoscere, io reputo, la collezione completa delle medaglie de’ Carraresi, signori di Padova, non ricordata neppure nell’opera magistrale dell’Armand.


Bernardo Morsolin.        



  1. Verci, op. cit. Tom. x.
  2. Cittadella, op. cit.
  3. Litta, Famiglia dei Carraresi.
  4. Die italienischen Schaumünzen des fünfzenhten Jahrhunderts. Berlin, 1880-1882.
  5. Médailles contées et ciselées en Italie. Paris, 1834 et 1836. I, xxxi, 2, II, xxxviii, 3, II, xxxviii, 2.
  6. Armand, Op. cit. Tom. iii, pag. 155, K.