Pagina:Rivista italiana di numismatica 1896.djvu/350

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

monete italiane inedite della raccolta papadopoli 337



SAVOIA - ACAIA.


Del ramo di Savoia, che ebbe in retaggio il Piemonte e, per il matrimonio con Isabella di Villeardouin, prese il titolo di Acaia e di Morea, tenendo aperte le zecche di Torino e di Pinerolo, possedo due monete inedite, un forte di Amedeo (1367-1402) ed un obolo anonimo, ma che appartiene allo stesso tempo.

Niccolò Papadopoli Amedeo Savoia Acaia Rivista italiana di numismatica 1896 (page 350 crop).jpg

1. — Mistura, peso grammi 0,77.

    D/ — Nel campo grande /–\ gotico accompagnato da due trifogli ai lati e da due anellini Tuno sopra e l’altro sotto dell’/–\, attorno 𐌢 Asterisme.svg ANED...S ◦ ⦂ fra due cerchi di perline.
    R/ — Croce ancorata accantonata da 4 anellini e quattro punti in forma di raggi 𐌢 Reverse asterisme.svg D’ ◦ SABAVD’ ◦ fra due cerchi di perline.


Niccolò Papadopoli obolo anonimo Rivista italiana di numismatica 1896 (page 350 crop).jpg

2. — Mistura, peso grammi 0,77.

    D/ — Scudo di Savoia-Acaia accompagnato da tre anellini 𐌢 PRINCEPS, in un circoletto.
    R/ — Stella o fiore a sei petali romboidali 𐌢 Reverse asterisme.svg ACHAIE ⦂ in un cerchietto.

Nelle due monete di cui ho presentato il disegno si osservano, al posto ove solitamente si trova la crocetta che divide il principio dalla fine della leg-