Pagina:Rivista italiana di numismatica 1896.djvu/352

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

monete italiane inedite della raccolta papadopoli 339

feudatari grandi e piccini che le tenevano aperte non possedevano un territorio abbastanza esteso per avere monetazione indipendente e cercavano nella zecca una risorsa finanziaria, imitando le monete degli stati vicini ed anche lontani, cambiando spesso di tipi e di sistemi, per meglio diffondere i loro prodotti e deludere la vigilanza degli interessati. Comincierò dallo stato più settentrionale posseduto prima dai Fieschi, poi dai Ferrero i quali divenuti padroni di Messerano e Crevacuore per l’adozione di Filiberto Ferrero, fatta da Lodovico II, aggiunsero al proprio il cognome di Fieschi.

Niccolò Papadopoli cornabò (a) Rivista italiana di numismatica 1896 (page 352 crop).jpg


1. — Argento, peso grammi 4,34.

    D/ — Scudo vuoto inclinato coperto da elmo con svolazzi corona e cimiero che taglia l’iscrizione MONETA · NOV A · CREPACO · fra due cerchi di perline.
    R/ — Santo corazzato a cavallo che cammina a destra, nella mano destra del santo una bandiera colla croce S A..TVS · TEONETVS · MAR ·


Niccolò Papadopoli cornabò (b) Rivista italiana di numismatica 1896 (page 352 crop).jpg


2. — Argento, peso grammi 4,73.

    D/ — Simile al n. 1 MONETA NO VA · MESERANI ·
    R/ — Simlle al n. 1 S ANCTVS · TEONESTVS: