Pagina:Salgari - I naviganti della Meloria.djvu/111

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


– Non vi è pericolo che scoppi, e che ci mandi a gambe levate semiarrostiti? – chiese padron Vincenzo.

– Non temete – rispose il signor Bandi. – Penso però che la fiamma la potremo utilizzare.

– Per cosa farne?

– Per far bollire la nostra pentola, Vincenzo. Prima di riprendere l'inseguimento faremo colazione.

– Prenderemo più vigore – disse Roberto.

– Facciamo il giro di questo vulcanetto – disse Vincenzo. – Mi sembra impossibile che non si trovino le tracce dell'accampamento di quegli uomini.

Avevano già quasi compiuto il giro del vulcanetto, quando Roberto si precipitò dietro un masso chinandosi al suolo.

– Cos'hai veduto? – chiese padron Vincenzo, impugnando la rivoltella. – Forse che qualcuno si è nascosto là dietro?

– No, qui si sono accampati quegli uomini e hanno dimenticato anche qualche cosa – rispose Roberto.

– Qualche pollo arrostito? Lo mangerei volentieri.

– Una cintura – disse Roberto mostrando una fascia di lana rossa, un po' smunta.

Padron Vincenzo l'aveva presa, esaminandola attentamente per vedere se v'era qualche cifra o qualche segno.

– Niente – disse con dispetto. – È una fascia da marinaio però.

Guardò dietro al macigno, e vide, sparse al suolo, delle briciole di biscotto, una crosta di formaggio e la pinna d'un pesce. Senza dubbio quegli sconosciuti esploratori si erano fermati colà per pranzare.

– Cosa dite dottore? – chiese.

– Che ne sappiamo quanto prima.

– Aspettate, signor Bandi. Vedo che laggiù, il terreno è umido e sabbioso.

– E cosa vuol dire?

– Può aver serbata qualche orma. Quegli uomini devono averlo attraversato per rimbarcarsi.

I due pescatori ed il dottore si diressero verso la spiaggia e sostarono presso un torrentello il quale si perdeva fra un banco di sabbia.

– Non m'ero ingannato! – esclamò padron Vincenzo, con aria trionfante. – Ecco qua le loro orme.

– Sì e... per Bacco? Sono le tracce di tre paia di piedi! – esclamò il dottore.

– Quegli sconosciuti non sono adunque due soli.

– Sono di piedi nudi – osservò Roberto.

– E due sono così grandi che mi fanno pensare a quel birbante di Simone – disse padron Vincenzo. – Dove saranno fuggiti quei mariuoli?

– Avranno imboccato il canale – rispose il dottore.

– Sarei ansioso di sapere se hanno una scialuppa più leggera o più grande della nostra – disse Roberto.