Pagina:Salgari - Sul mare delle perle.djvu/70

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
56 sul mare delle perle


— Uccidermi? — chiese Mysora, con accento di sfida, accostandogli con gli occhi sfavillanti.

— Il re dei pescatori di perle uccide i nemici che lo combattono e rispetta le donne.

— Se tu sei veramente leale e generoso riconducimi presso mio fratello.

— Ora? È impossibile.

— Perchè hai paura di accostarti alle spiagge di Jafnapatam.

— Io! — esclamò Amali. — Ti mostrerò il contrario più presto che tu t’immagini.

— Oseresti tentare qualche cosa contro il marajah mio fratello?

— Vendicarmi di lui, Mysora.

— Ti farai uccidere.

Un sorriso sprezzante comparve sulle labbra di Amali.

— Il re dei pescatori di perle è troppo fiero e troppo astuto per aver paura di lui e per lasciarsi uccidere. Io non sono uno sciocco.

— E perchè vuoi vendicarti di mio fratello?

— Perchè fra me e lui vi è del sangue, — rispose Amali, con voce sorda.

Mysora udendo quelle parole fremette e lo guardò con ispavento.

— Non cerchi di ingannarmi? — disse poi.

— Te ne darò la prova presto e vedrai che io ho detto la verità.... Lascierò poi giudicare a te stessa se io posso perdonare a tuo fratello le offese fatte alla mia famiglia.

— E coinvolgi nel tuo odio anche il principe di Manaar? — chiese Mysora.