Pagina:Saul.djvu/85

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

ATTO V. 81


Seguir nol posso. — Ei mi s’invola!... Appena
Mi reggo,... non ch’io ’l segua.... Un’altra volta
5 Perduto io l’ho!... Chi sa, quando il vedrai?...
Misera donna! e sposa sei?... fur nozze
Le tue?... — No, no; del crudo padre al fianco
Più non rimango. Io vo’ seguirti, o sposo.... —
Pur, se il seguo, lo uccido; è ver, pur troppo!
10 Come nasconder la mia lenta traccia,
Su l’orme sue veloci?... — Ma, dal campo
Qual odo io suon, che d’armi par?... Ben odo....
Ei cresce; e sordamente anco di trombe
È misto.... E un correr di destrieri.... Oh cielo!
15 Che fia? La pugna anzi al tornar del giorno,
Non l’intimò Saúl. Chi sa?... I fratelli....
Il mio Gionata.... Oimè!... forse in periglio.... —
Ma, pianto, ed urli, e gemiti profondi
Dal padiglion del padre odo inalzarsi?...
20 Misero padre!... a lui si corra.... Oh vista!
Ei viene; ei stesso; e in quale aspetto!... Ah! padre...


SCENA III.


SAUL, MICOL


SAUL

Ombra adirata, e tremenda, deh! cessa:
lasciami, deh!... Vedi: a’ tuoi piè mi prostro....