Pagina:Scienza - Li Meravigliosi Secreti di Medicina, 1618.djvu/155

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


di medicina; iog I ìncollandoui, cioè per il lungo ykino al fonde ire ftrifcie lunghe vn palmo di tela nuoua, lam fi fbcvttbuon dito,con colla di farina, & acqua M fatta (ti chiara d’ouo di battuta, le quali poi a w fciutte che faranno, lenirete tutte tre ugualmente infieme, e l’orinale refiando con la bocca 1} a ingiù, Vappiccarle al chiodo, ftcomehauete. l* fatto con la campana,mettendo pofcia fatto nel a fanello del chiodo, ouero fopra la tauola ilpen f e):olino con il foifo accefo,Seguitando in tutto il m mede fimo ordine come prma,ma il pentolino fa Ili efia più picciolo, acciò Voglio ouero acqua non w ri coli dentro, ouero d’intorno, e raccogliendo J( j n ultimo Voglio in vn piatto vetriato, perciòII he a uolcr far pendere V orinale,come la campa n ia,non fi può, per cffere egli fretto di bocca. n _ L’altra è,che hauedo finito di fare detto ogli& )U l jblfo» perchè la campana, ouero orinale vi j 0. eìleràper di dentro tutto appannato,& affumicato,terrete via detto panno,ouero fumo con m lettemi dentro yn pochino d’acqua commune rr( j con la punta del dito, raccogliete detto fumo iut fn quell’acqua, rimettendouene poi vn altra im mca, acciò la campana fi netti meglio, la quale pii:qu,aferbareteper voftro vfo da per fe, perciò m ìe ella è buona come l’altra già teperata. Que- yìrtè - c o oglìo ha le medefime virtù, che quello del ve delJfc. m iolo,ma per no effere cefi gagliardo, vene con- g 1 *®»; me mettere più quantità, volendolo però ado re rari.Quefio oglio anco taglia,e rompe la pel9 4 4 *