Pagina:Scienza - Li Meravigliosi Secreti di Medicina, 1618.djvu/167

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


DI MEDICINA. ìtj 7 1 dUolore d’oro,e con ilodore dclfiolfo fifetènte > s. e con il fasore fi acuto, e mordace,eh e odorare, & nc gufiate coti laUnguaapènafiipotrà, il fari pcrnel 10 nello domfibhaapofiafe detiQ*)?afo, fin decorni- lo fatto. wodato- qnàfi come qmliò doue fi Hi Ila il mèle, $ caHa ey ma minore, póHo parimente detto vetro fu vna re? etto o, vergkettaait ferro,t rader fiita; e di foptapoi di- ° 8 ° u fante tre dita dal vafHffia coperto di creta per infimo al collo, acciò il calore di carboni, ela^> ■ti fiamma delle legna, reuerberando lopcffinocir- ’ % cofare. à, Wfi babbiamo molto ragionato del Sòlfa, Al chi» ’ fi ma nen yorrei che per la fimilitudine di quello ’ n? ilH ^ nmeè fafifaraglialchimifìipoi infine dell’ope- met f e j‘ fi rare pur filmili nella materiali che loro ordina X fo 3 &ar: pi wmem&& ogni bora, fimleinteruenire:mafi gèco vi ij benvorrei chef offese loro fiuccedeffe nelfine co uo» eca. fa me.nellana,lequali effondo fimìlim nome;■& n^rio* m materia, nondimeno doppo la loro generatió- per pie m jne fono differenti in nome, in materia, & in tra filone ogni altra cofia^,..... lofale» u in [Acqua di mfrabil virtù > chiara e fplendida_», if che guanTce i crepati, toglie il roflòr del11 > CCl " a > -€Lia i fegni delle ferite, fa la cica* rii! trice beila in qual li voglia piaga, egioua_. ipì molto alle viceré delle gambe, &: a quello vji 1 or ccchi. e tanto più quando che buoco*i na P er la rogna,fa i capelli e la barba neog l ra * ienzaguaftare e macchiare il vifo,amH u z mas