Pagina:Scienza - Li Meravigliosi Secreti di Medicina, 1618.djvu/169

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


DI MEDICINA. 117 ■» tempo V aceto toglie, e confuma ma certa grafi l “ foga naturale, che è nel litargino, laquale ca gotta che fi duramete fi cddenfi: qfla grafema h ficonofce manifieflamete ef]erui,percioche quan tc do è inpoluere, e frangendo fi per le reni, la/ci a ^ in ef]e alquanta morbidezza: & anco fi conofee imperoche s’incorpora facilmente con aglio fi a (uocerlo m cirotto, come anco a farne unguento cofi crudo.Dimenato & intorbidato che haue l£; rete più volte ilfiafco,fi lafcierdpofqreperdue, mero tre altri giorni, che fi chiarifica il detto a± ■ tl ’sto, ecofi fen^a colarlo ficonfieruerà fempre Mi farà il fitto litargirio rimafio nel fiondo, e quanw o più vi flarà, tanto più egli farà migliore, e fa [affi più chiarore più dolce, di modo cheajfiaggià ndolo con la lingua, parerà vi fia flato mefjo dei ^ucchero.Quado poficia fi mole adoperare chinate il rafia deliramente acciò non fi intorbile figliatene la quantità che a voiparc,laqualepi mhata dimenate, & intorbidate fiuinto dinouo r ” 1 ~ fL., „ *-**» j v jjvjj tutte; ir _ unte volte fie ne piglierà,tante volte intorbavate detto fiafico, fier bando lopoi in luogo ficure he non fi romjpa, chiudendo la bocca con cera mmfre beni [fimo. j dolendo adunguevfare alle infermità già fio ladette, e maffime alti crepati rimedio già inc!jf di bit e; primieramente farete fare vna lega e m)’a, cioè yu mezfip cerchio di ferro, et altra fi | metà Come fi cono» fee il li» targiri0 |haucxé in fe del vn» tuofo* Acquo del ktar gì no è chiara,® craipa*^ r.en«. Per gas tir 1 «ré* pati.