Pagina:Scienza - Li Meravigliosi Secreti di Medicina, 1618.djvu/177

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


DI MEDICINA, la* volte ho vifto y jubùo fentendoegli detta acqua ’vfcirdfuon, onero mi detro couerr.àche muoia. A j Giova anco a qual fi Voglia prurito per tutta r j t( J^ Uperfona, bagnandolo, e fregandolo con detta roffore ■acqua, e con le titani per due òùer tre giorni, due ddhf&c volte ilgiornoycioè mattina, e fera.£t al roffore Cl * r “ della facciano ho tr óuatomedic amento più giotieuoledi quefto, lauàdofi co efio la faccia la mat tintile la fera. Molte do ne che hbueiiano di natu ■va la faccia r offa,e che pareuano ebriache t con ta le acqua fono guarite,et in pochi giorni,ma per ■ * fare che l’acqua veniffc bianca, vifiMetteuaac quaahminofa, cioè cheineffa fia diffèynp’eràto del alume quanto che ne può diffofuere, onero del Salgema; e fepigliarne di quejìa acqua di Utar*• Geme gino preparata per fare il fuofdejlquale fi nife & Fac gnera anco nel fine di quefto capo, onero di quel ^achi»! infitta di Salgemma infieme con quetta aiumi- i atteva Mafia, farete vna co fa bianchifjìma la quale-nongmp*; folamente rinfrefea e iena il roftore, ma anco fa bianco il vi fio, co fa che più alle donne che agli buomini piace: e quefto fia fcritto per ledono I ne che desiderano fboneftà nel volto. £ fe&Uu- A leugnahauefse qualche panna nel vifo cheleioglief re le pa fe la grada del marito, faccia bollire vnoferopolo d’argento viuofolimato in vna libra di det V1 ° ° taacquajaquale accompagnatapofeia con vna di quelle due acque che biancheggiano; fi bagni con la punta di due dita il vifo la mattina è la fm con detta acqua 9 lamndofdo però la mat“* ’ " firn