Pagina:Scienza - Li Meravigliosi Secreti di Medicina, 1618.djvu/203

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


dimédicìna: i$x giungerete la ter mentina, & inultimo gli dare*’ te foglio,ma [libito leucitelqdalfuoco, e cofi vi verrà yn liquor e fimileal mele quando fi cuoce % fna fe vi aggiungerete alquanto più ce:Ta yerrà fn forma più foda: ’<& effienàqm fp$$ a cerèur pfia, cornitene dimenarlo mentri effe egli fi rafi«freddarcelo iTcinaprio noni) adìal fondo: e d£ quesio cofi composto cpnh cMa rojffa,eUa lo daaliipiù cari- amici che haueffe]dicendogli,cfère più compofio, e di più efficacia, & aneofkt o con maggior diligenza dell’altro) ilche tromi ìt ano opere la ucrità, A fare vn acqua con le feerie del* vetriolo ^ con la quale fi indora il ferro con loro mal* gamato ■ Cap= XXIX» P igliate le feerie rim afe nella Jicrta, onera liuto quando fu fatto foglio diyetriolo, le quali faranno di Mote refio, emettetele in ynti boccia di. vetro Con tanta acqua,cheduan^ dye cuer tre àìtamccómodandolapofcia fopra ilfor nello fihfofìcc,dandogli fuoco di carboni-c bollita che ella farà p v ri bora ìafiiatela raffreddare c chiarire fopra il detto fornello, laquale poi eiiacuat e invìi altro yafo deliramente che no s’in torbidilefeccie, che ini fono r im afe gettatele-^ raperei oche nulla vagliano: mai acqua metteteU tutta ouero parte in un orinale a fu ap ór are,fiat me fu fimperato loglio di vetriolo, efuaporaié che ella farà tante,che quella che è rimafi affag»