Pagina:Scienza - Li Meravigliosi Secreti di Medicina, 1618.djvu/205

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


m MfcOiemA; fiche vededo dategli la cera cofi caldo, cioè slrs golateuela fopra che nega come fefofie unto con ogho,e rimettetelo di nono fotto le medefime ce neri p un pacchetto muco di qì che vi era fiatone ricauddolo uederete effier tutto ìdor aro,che pare rà ejjer d’oro mufficelo,ilquale imbrunite legger mete con pietra ematite: &ìnq$to modo haue rete una indoratura gialla, bella ffina,e che dure rd meft, ancora che ella fi maneggi ogni giorno. La malgamafiifa mettendo nel fuoco vn du~ Malgatato d’oro fino di quelli vecchi & antichi che fio co* no fenica lega, & infuocato che egli farà,canate me tifa I lo fuor a,e Inficiatelo raffrcddare.Ejeuedete che egli non muti colore, e buone ^rimettetelo vn al tra v olt a, & infuocato gettatelo in vn crucio io che vifia dentro tanto argento,umo,che coprire lo pofia,ilquale fia tanto caldo,che comincia fumar e: epofìo che iui detro l’hauerete,Iellate det to crucio lo dal fuoco, e raffreddato alquanto vo> ’ tutelo in una ficudèUagroffia,acciò il caldo non fi fenda: poi paffute la maggior parte dì questo argeto nino perpe^ga linone fiat e che ui re sii loro netta pé-7fi(a, molle come uno unguètofiaqualt dagli Julcbimifti è chiamato malgarna. QueHa acqua fatta con le feccìe del vetriolo, hagran virtù di feccare l’ulcere maligne,e di fermare le Vìridi càcrene,e mefcolddola co acqua alumino fa,oue ro co l’acqua nofìra fplcdida di Ut argino, onero % c ki~;■! mefeiddok tutte tre infieme,onero ella fola, gio rurgia j m mirahilmete aWhernie umcofi,cioè a quelle vene