Pagina:Sella - Plico del fotografo.djvu/248

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
226 chimica fotografica

ALCOOL

DBNS1TÀ

100

0 795

95

0 817

90

0 835

85

0 850

80

0 864

75

0 878

70

0 891

65

0 903

60

0 914

55

0 925

50

0 935

45

0 944

40

0 952

35

0 959

30

0 964

AMIDO.

L’amido è un principio che abbonda in un gran numero di vegetali. Si estrae ordinariamente dal grano, dal riso e dalle palale. L’arrow-root, sago, tapioca, rivalenla, ecc., non sono altro che varietà di amido più o meno puro.

La sua composizione conduce alla formola C,, H,0 0’° t ed il suo equivalente è 162. E insolubile nell’acqua fredda, nell’alcool e nell’etere. Nell’acqua riscaldala sino alla temperatura dì circa ■+■ 75° centigradi si trasforma in una sostanza gelatiniforme, incollante. L’acqua fredda che contiene un alcali caustico in piccola quantità scioglie l’amido. Una soluzione di amido nell’acqua calda, fatta bollire ed addizionata di una piccola quantità di acido solforico, diventa tosto perfettamente limpida, e conservando il liquido alla temperatura di-’-60° a-f-70», l’amido si trasforma dapprima in una sostanza gommosa chiamata destrina, e finisce per passare allo stato di vera gomma e di zuc