Pagina:Sella - Plico del fotografo.djvu/302

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
280 chimica fotografica

APPENDICE

Metodo delle carte reagenti per determinare gli acidi, gli alcali, i tali ed i corpi lemplici nelle loro soluzioni.

Nelle precedenti pagine più d’una volta ho avuto occasione di accennare a questo metodo, che qui dobbiamo studiare in modo da poterne trarre un vantaggio sempre quando esso è applicabile.

I’ Principio fondamentale. I metodi ora seguiti per determinare le proporzioni quantitative degli acidi e degli alcali si fondano generalmente, come è noto, sull’applicazione di questo principio: cioè che gli acidi e gli alcali richieggono lutti quantità proporzionali di alcali e di acido per venire neutralizzali.

Allorquando gli acidi come gli alcali trovansi in liquidi concentrati, si ottiene una mollo grande esattezza, ma non cosi, nti pare, se i liquidi sono dilungatissimi, vale a dire se il corpo a determinare è in piccolissima porzione relativamente al suo dissolvente.

In quest’ultimo caso sembra che col metodo che esporrò in poche parole, si ottenga una più grande esattezza con maggior facilità ed economia di tempo. Esso riposa sovra di un altro non meno semplice principio, e si estende a tutti i corpi in generale.

Per ritrovare la quantità di un corpo nelle sue soluzioni, non è necessario di cercare tutta la quantità di un altro corpo che esso è capace di distruggere, ossia di neutralizzare; per noi basta