Pagina:Sentenza Tribunale di Milano - Caso Mills.djvu/91

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


I due temi vanno trattati congiuntamente, per la loro stretta interconnessione.

Nel corso delle sue deposizioni nel processo All Iberian, David Mills, quando gli venne domandato cosa sapesse delle società Century One Entertainment Limited e Universal One Limited dichiarava, come si è già visto1, di non sapere cosa fossero, di averne solo “sentito i nomi”, che esse erano seguite dalla Maynard, che erano di Arner, che si occupavano di commercializzazione dei diritti, di non sapere perché facessero parte della Fininvest B, di non aver mai curato i rapporti delle due società con Principal Communications, di aver saputo da Maynard che “Del Bue della Arner” si era ad un certo punto presentato presso Edsaco dicendo che le società erano sue e prendendo la relativa documentazione, di non sapere che Edsaco se ne era trattenuta una copia, poi acquisita dalla Autorità Giudiziaria italiana.

Queste affermazioni sono ampiamente smentite dalla documentazione in atti, e la loro falsità è pertanto macroscopica.

Fra gli atti allegati al fascicolo del dibattimento, e depositati dal P.M. in data 13 aprile 2007, nel fascicolo denominato “Century One e Universal One” sono contenuti i documenti reperiti a seguito della perquisizione effettuata dalla Polizia Federale svizzera (nel quadro dell’attività rogatoriale richiesta dall’Italia) e altro, come meglio si vedrà nel prosieguo. La perquisizione era stata eseguita

  1. Si riportano solo per comodità di lettura alcuni passaggi della deposizione di Mills concernenti questo tema:

    “P.M. … Lei sa che cosa sono queste società?
    T. No. Precisamente no, perché lei deve capire che io non ho seguito le società da vicino e in dettaglio. Era la Maynard che aveva il lavoro di seguire le società giorno per giorno. Io sicuramente ho saputo, ho sentito parlare di queste società, ho sentito dire i nomi, ma dalle ricerche che feci a suo tempo mi risultava, quelle due società mi risultavano di essere di proprietà di Arner, cioè mi han detto che erano di Arner allora.
    P.M. E com’è che facevano parte del Gruppo B?
    T. Non lo so, perché non ero io a preparare quell’elenco.
    P.M. Lei sa che tipo di attività hanno condotto queste due società?
    T. Io, come dicevo, ho sentito che commercializzavano dei diritti, ma non so precisamente cosa.

    P.M. Senta, lei sa che fine hanno fatto le carte, la documentazione dell’Edsaco relativa alla Universal One e la Century One?
    T. Ho sentito, sì.
    P.M. Cioè?
    T. Che… si chiama Del Bue della Arner, si è presentato presso l’Edsaco dicendo che le società erano sue e che voleva avere le sue carte indietro. Non ero presente, ho sentito.
    P.M. Gliel’hanno riferito.
    T. Me l’ha detto Maynard, sì”.