Pagina:Serra - Scritti, Le Monnier, 1938, I.djvu/476

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


NOTIZIA SIX.il.I STI; ITTI I>1 UKXATO SUttltA 42!) seguiterò :i gittare in cjueile pagine articoli e recensioni, tanto i>er avere un mucchio di estratti da presentare nell'autunno, quando .si metterà a concorso l’italiano per la scuola normale» (/?/»., 22!KiO). (Quantunque a noi uon ne sia rimasta copia, ad eccezione dello scritto sul Pan¬ cini, è dunque evidente che anche di questo studio, co¬ me ili quello sul Pascoli, il Serra dovette ordinare un certo numero di estratti). Il Serra riparla poi nU'AmUrosini, nella lettera del li febbraio lutili, del suo lavoro bellramolliano : « Non t’ho mandato la Rum. con Rlnghi-T. perche n’è restato fuori, (•oli altre cosette già impaginate. Se ti capita, da’ un'oc- dilata a un /feltra incili; un po’secco, ma come tecnica- critica non mi dispiace» (I'1/i., 2-13). Un ultimo accenno è nelle lettere già citate (33T» e 337) nH’Ainbrosini il" settembre 19.10) e al i.ovarini (2 settembre 1910), quando scrive loro, domandando consiglio intorno al volumetto da pubblicare per invito di Prezzolini nei Qua¬ derni della I ucc; nel quale, in un primo tempo, egli pen¬ sava di includere gli scritti sul Machiavelli (ili cui si parlerà per il secondo volume di questa edizione), sul Panzini, e magari un ritratto di Albertazzi, più «una nota sulla Romagna letteraria in genere, che sarebbe l’inedito, oltre appendici e pentimenti vari, da aggiunge¬ re sulle bozze» (/•’/)., 330). Sappiamo poi che il volumetto riuscì composto ben altrimenti. Tuttavia lo studio beltra- melliano fu il secondo "nel Quaderno degli Scritti critici e il secondo nel volume primo delle Opere ili R. S. per cura del Prezzolini, come il secondo rimane nella presen¬ te nostra edizione. Anche qui si riscontrano differenze tra l'originale de ha Romagna e la ristampa del Quaderno e le altre due che da questo discendono. Periodi tolti o modificati, espressioni attenuate, come, pres-s'a |K>co, nello scritto precedente Intorno al Pascoli : effetti della revisione imo va per la edizione in volume.