Pagina:Storia della geografia (Luigi Hugues) - 2.djvu/16

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

– 10 –

enumerazione di diocesi, di stabilimenti religiosi, di chiese, di abbazie, ecc. Nella Storia Ecclesiastica del venerabile Beda (morto nell’anno 735) si ha la prima geografia, alquanto particolareggiata, della Bretagna.

L’irlandese San Colombano1 fonda le abbazie francesi di Luxeuil e di Fontaine, distrugge i rimasugli del paganesimo nei paesi dei Vosgi e del Giura, e converte i Sassoni e gli Alemanni stabiliti nei dintorni del lago di Costanza2. Il più celebre dei suoi discepoli, San Gallo, si conduce a vita romita in una foresta sulle rive della Steinach3, ed in questo umile luogo sorge, circa cinquant’anni dopo la morte del pio monaco (anno 640), e sotto gli auspicii di Pipino di Heristal, il monastero di San Gallo, primo fra tutti i centri scientifici e letterari dell’Europa nei secoli VII, VIII e IX.

Le prime predicazioni cristiane nei paesi del medio Danubio risalgono alla seconda metà del secolo V. In esse va specialmente ricordato San Severino (morto nel 482), fondatore di molte chiese e conventi nell’Austria propriamente detta, e raccoglitore delle prime notizie geografiche sopra questo paese.

Gli abitanti della Baviera (Boiari, Bavarii) sono convertiti al Cristianesimo da missionari franchi, tra cui Sant’Emmerano (m. nel 654) e San Ruperto (m. nel 718). L’anglosassone Villibaldo, nel suo ritorno dal pellegrinaggio a Gerusalemme (nell’anno 730?), del quale egli stesso lasciò una minuta relazione, inizia le prime missioni cristiane nella valle dell’Altmühl, coadiuvato nel suo ministero da alcuni monaci Benedettini dell’abbazia di Monte Cassino4, e fonda la chiesa di Eichstadt, che fu per molto tempo uno dei principali centri della cultura tedesca nell’Alemagna meridionale.

  1. Da non confondersi con il missionario dallo stesso nome, fondatore di Iona.
  2. San Colombano morì, nell’anno 615, nel monastero di Bobbio da lui fondato.
  3. Piccolo fiume tributario del lago di Costanza.
  4. Fondata da San Benedetto da Norcia (480-453).