Pagina:Storia della geografia (Luigi Hugues) - 2.djvu/257

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 251 —


Nell’alto Atlantico, a nord-ovest e ad occidente delle Azore, si innalzano le due grandi isole Satanagio1 e Antilia, sotto la forma di due rettangoli col loro lato maggiore da settentrione a mezzodì. L’isola Antilia, che vediamo più tardi menzionata nella famosa lettera di Paolo Toscanelli a Ferdinando Martins, famigliare del re di Portogallo, si presenta però, prima che nella carta del Bechario, in una carta della Biblioteca di Weimar, portante la data del 1424, e diffusamente descritta da Alessandro di Humboldt2, che la ritiene di autore italiano. Secondo il Fischer, questo autore sarebbe anzi lo stesso Bechario3: ma l’opinione dell’egregio critico non potrebbe tuttavia conciliarsi colle parole Contest..... compa..... ancon MCCCCXXIV, dalle quali apparirebbe come autore della carta un cartografo anconitano. Prima del 14744 l’isola Antilia è anche disegnata nella carta 5ª dell’atlante del veneziano Andrea Bianco (anno 1436), e nella carta del genovese Bartolomeo Pareto. Tra i documenti cartografici, posteriori al Toscanelli nei quali è ancora accennata la detta isola, voglionsi notare specialmente il globo di Martino Behaim (anno 1492) e quello della città di Laon (anno 1493). A lato di Antilia leggesi nel globo del Behaim: «Nell’anno 734 di Cr., allorquando la Spagna fu invasa dai miscredenti d’Africa, l’isola Antilia, chiamata Septe Citade (le Sette Città), fu popolata da un arcivescovo di Porto, da sei altri vescovi, e da altri cristiani, i quali essendo fuggiti dalla Spagna, vi giunsero coi loro bestiami e coi loro averi. E solo per caso una nave spagnuola giunse ne’ suoi dintorni nell’anno 1414». L’autore del globo della città di Laon pone le isole Antela e Salirosa in un luogo che corrisponderebbe approssimativamente a quello occupato dalle Azore5.

  1. Probabilmente Sant’Atanagio.
  2. Kritische Untersuchungen, I, pag. 415 e seg. nella nota.
  3. Fischer, Op. cit., pag. 19.
  4. La lettera di Paolo Toscanelli al canonico Martins porta la data del 25 giugno 1474.
  5. Medina Peter (Pietro di Medina), letterato spagnuolo del secolo