Pagina:Storia della rivoluzione piemontese del 1821 (Santarosa).djvu/283

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
 
 
263


Documento K, pag. 74.



CARLO ALBERTO DI SAVOJA

PRINCIPE DI CARIGNANO, REGGENTE

Considerando che nella difficoltà delle circostanze, e per la moltiplicità e gravezza degli affari è utile che la Giunta provvisoria sia in numero sufficiente a potersi ripartire in varii comitati per la più celere spedizione,

Intesa la Giunta provvisoria,

Abbiamo decretato e decretiamo quanto segue:

Sono nominati membri della Giunta provvisoria

Il cav. Emm. Balbi. — Il March. Massimiliano Spinola. — Il conte Leonardi. — L’avv. Giacomo Giovanetti. — L’avvocato Vacca, sostituito avv. generale. — L’avv. Rebogliati. — L’avv. Figini. — L’avv. Pompeo Gazzaniga. — Il conte Lupi di Moirano.

Il primo segretario di Stato per gli affari interni è incaricato dell’esecuzione del presente decreto.

Dato in Torino il 20 marzo 1821.

CARLO ALBERTO.

Dal Pozzo.




Documento L, pag. 79.



NOI CARLO FELICE

DUCA DEL GENEVESE, ECC., ECC., ECC.

Dichiariamo colla presente che in virtù dell’atto di abdicazione alla Corona, emanato in data del 13 marzo 1821 da Sua Maestà il Re Vittorio Emanuele di Sardegna, Nostro amatissimo Fratello, e da Esso a Noi comu-