Pagina:Storia delle arti del disegno III.djvu/597

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

delle Materie 579

chia III. 149. sue immagini II. 395. 399. sua statua equestre in Campidoglio, e storia di essa 395. III. 410. segg. forma delle sue orecchie nei monumenti I 372.

Mare, suo colore perchè detto porporino da Filostraro 307. 401. Vedi Colore.

Mare di bronzo, vedi Tempio di Salomone.

Mario Cajo, sue immagini II. 323. seg.

Marmo, cresce nelle cave III. 20. varie qualità in Grecia II. 11. nelle cave di Luna, ora Carrara I. 237. lavoro delle statue in esso presso i Greci 21. II. 10. presso gli Etruschi I. 237. quando abbia cominciato a usarsi in Roma III. 23. arte di segarlo, e farne tavole quanto antica ivi, seg. Vedi Biza . Quando siasi cominciato in Grecia a incrostarne le mura 475. quando in Roma II. 11. e a colorirlo col pennello ivi. Vedi Encausto. Pario non se ne trovavano massi grandi I. 121. nero più tardi usato del bianco, e lavori, che se ne hanno II. 15. Vedi Lesbo. Verde antico veniva dalla Laconia I. 31. caristio, se sia il cipollino, d’onde venisse, e suo colore III. 457. seg. frigio, quale fosse, e suo colore ivi, palombino, sua qualità I. 136. Vedi Ebrei, Fenicj, Pietre. Nello spedire i pezzi dalle cave vi si faceva sopra ciascuno il marco, e come III. 262.

Marmorata, luogo di Roma, ove si scaricavano i marmi dalle barche II. 406. III. 260.

Marozia, vedi Alberici.

Marpessa, vedi Afareo.

Marte, rappresentato giovane, e senza barba 298. colla barba, e monumenti, che se ne hanno III. 465. seg. gambe ocreate in una gemma 466.

Martino V. Papa, chiese da lui restaurate in Roma III. 2.70. Vedi Braccio.

Maschere, vedi Larve.

Maschi, se nascano più che femine 313.

Massinissa, vedi Sofonisba.

Mastruca, sorta di veste pelosa degli Etruschi, Sardi, ed altri 234.

Materiali diversi da fabbricare III. 18. segg.

Mattoni, come si facessero dagli antichi, e come si cuocessero III. 18. loro varie forme 19. fabbriche fattene 33. segg. o con dei corsi 34. arruotati dagli antichi, e dai moderni 35. leggerezza particolare di quelli, che si facevano a Marsiglia, e in altre parti 19. Vedi Giustiniano.

Mausoleo d’Adriano, ora Castel s. Angelo, storia di esso III. 383. segg. fino a quando è stato intiero 271. II. 378. seg. quando ridotto fortezza, e perchè 384. seg. detto Carcere di Teodorico, e perchè III. 385. fortificato da Crescenzio, da cui prese il nome di Torre, e Castel di Crescenzio 386. rovinato l’anno 1378., e perchè 389. cannoni, che vi erano 390., restaurato da Niccolò V, e da Alessandro VI. 392. un fulmine da fuoco alla polvere, e ne fa saltare per aria la sommità, e quindi restaurato da Paolo III., e da Urbano VIII. 395. seg. chiesa di s. Michele Arcangelo, che vi era sopra anticamente 386. Angelo di marmo, e poi altro di bronzo di chi siano opera 393. se le sue colonne abbiano servito poi alla chiesa di san Paolo, o di s. Pietro, e di s. Gio. in Laterano 297. 385. II. 410. statue trovatevi nel restaurarlo 420. III. 393.

— d’Augusto, vedi Colonna.

Mausolo, sua casa, di qual materiale fosse III. 14. suo monumento sepolcrale quando fatto, e da quali artisti II. 197. 303.

Meandro, ornamento degli abiti delle donne antiche 418. si vede anche nei monumenti di scultura, e architettura, e d’ogni sorta II. 368. segg.

Medaglioni imperiali in bronzo, quando siasi cominciato a farli II. 389. bellezza di quelli di Commodo 399. differenza dei fatti in Roma dai fatti in Grecia 326.

Medea, come rappresentata in atto di uccidere i figli 339. III. 104.

Medici Lorenzino de’, teste da lui rubate all’Arco di Costantino III. 3t5.

Medusa, figure, che se ne hanno 324.

Megara, vedi Giuochi.

Melanto pittore II. 227.

Meleagro, sua morte in un monumento II. 132. combustione del suo cadavere, come rappresentata I. 341. 354. cuojo del suo cignale conservato dai Tegeati III 432.

Melpomene, suo sguardo truce, spada, e forma della sua veste in una pittura d’Ercolano 40S. cinta con larga fascia 411.

Menalippo architetto II. 290.

Mendeo scultore II. 171. 180.

Menecmo scultore II. 118. suo vitello I. 387.

Menecrate scultore II. 162.

Menelao scultore II. 336.

Mengs Raffaello pittore, gambe della sua figura dell’Apollo nella villa Albani lodate 383. sue altre pitture 394.

Menodoro scultore II. 359.

Menofanto scultore, sua copia in marmo della Venere di Troade 315.

Menofilo eunuco, se sia rappresentato con Dripetina nel gruppo detto d’Arria e Peto II. 342.

Mensa Iliaca, sua antichità, e che rappresenti 111. 534.

Mento, sua forma 370. segg. Vedi Pozzetta.

Mentore cisellatore II. 319.

Mercurio, sua bellezza 297. colla barba puntuta 176. con una rosetta sotto al piede in una statua, e perchè II. 42. III. 226. con una testuggine sopra una Spalla I. 176 e in altro luogo III. 448. Crioforo ivi, armato d’usbergo I. 176. sue figure colle gambe incrocicchiate 333. Vedi Capelli, Erse, Lira.