Pagina:Studi storici sul centro di Firenze 1889.djvu/104

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 96 —

Via di Borghese

(oggi chiusa al transito ed incorporata fra le case con accesso

dalla piazza di S. Miniato fra le Torri).

Una Casa nel popolo di S. Piero Buonconsiglio nella via di Borghese appartenente alla famiglia Romagnoli pervenne in essa per compra fattane il 23 Agosto 1849 dalla famiglia Minucci alla quale era passata il 28 Settembre 1833 per averla acquistata da Stefano di Bartolommeo Minucci.

Nel 10 Agosto 1825 divenne proprietario di questa casa Giuseppe di Antonio Fontani che la comprò in detto giorno, per la somma di scudi 390, da Antonio di Giuseppe Malesci a cui era passata per la morte di Giovanni Pinzoni, che la possedeva per condizione livellare e cessione fattagli da Francesco di Angiolo Pinucci, per atto del 6 Ottobre 1691; ed al predetto Minucci era pervenuta per condizione livellare per rescritto sovrano del 28 Luglio 1781. Quali beni provenivano dallo spedale di S.M. Nuova come dall’Arroto dell’anno 1750, Quart. S. Croce, n 55, in cui si trova questa partita impostata a Bartolommeo di Fuccio Fucci, del Gonf. Bue «per beni attenenti allo spedale di S. M. Nuova».

E fu detta casa posta in conto del suddetto spedale in esecuzione del «benignissimo motuprorio di S M I., dato in Reggenza li 19 Marzo 1750, stile comune, e pubblicato nel