Pagina:Studi storici sul centro di Firenze 1889.djvu/111

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 103 —

Via degli Speziali n. 5 (oggi demolita).


Una Casa che, per aggiudicazione all’asta pubblica, passò per sentenza 10 Aprile 1878 in Zanetti Fanny del fu Filippo vedova Gozzini. Per contratto 1° Luglio 1839, detta casa era pervenuta in Lorenzo Gozzini per compra fattane da Gaetano Bronzuoli e da Lorenzo Gozzini, nei quali era passata in proprietà come dall’Arroto 337 del 1828.

Precedentemente era riportata in conto di Luisa Borghi Ved.a Maiola «per sistemazione di scrittura»; e nella famiglia Borghi pervenne per compra fatta il 30 agosto 1783, dal Monastero e monache di capitolo di Firenze1 descritte nel Gonfalone Scala del 1714 a 6, che alla loro volta avevan comprata la sopraddetta casa ad uso «di squola rincontro alla bottega dello speziale del Pinadoro» dai poveri di San Martino il 7 Maggio 1657

La descrizione esatta di questa casa si trova appunto nell’Arroto dell’anno 1657 N. 56, Quart. S. Spirito.

«Una bottega ridotta a uso di vermicellaio e casa sopra consistente nelle infrascritte Stanze:

p.° p.° una sala sopra detta bottega;

2° p.° sala, camera e cucina un androncino che conduce in un altra camera e anticamera;

3. p.° sala e camera;

4. p.° uno stanzone e per andare sul tetto un terrazzo.

«Nell’Osteria della Coroncina due stanze per indiviso ed altre attenenti alla Commenda Bonaccorsi Pinadori2 oggi posseduta dal Cav. Alessandro Brunaccini e con tutte loro