Pagina:Sulle ferrovie.djvu/58

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
58


Egli è quindi necessario fare un parallelo tra la galleria delle due Imere sotto la sella Xiremi e la Galleria di Vallelunga sotto la portella di Castellaccio, e, giacche molte persone estranee alla materia vollero istituire un paragone tra la galleria delle due Imere e quella del Moncenisio, toccherò anche io quest’argomento per dimostrare che il nome di mezzo Moncenisio, se è applicabile ad una di queste gallerie, esso conviene alla galleria di Vallelunga e non a quella delle Due Imere.

Tutti sanno che la galleria del Moncenisio ha una grande lunghezza, che supera dodici chilometri. Pochi individui estranei alla materia si rendono conto delle difficoltà che s’incontrarono nella esecuzione della galleria del Moncenisio, la cui risoluzione fece progredire la scienza e l’arte di escavazione delle gallerie e rese così celebre questo avvenimento. Egli è certo che a parità di condizioni una galleria più lunga costa più che una galleria meno lunga e che il loro costo in tal caso è ad un dipresso proporzionale alla loro lunghezza. Ma la difficoltà nell'esecuzione di una galleria non dipende essenzialmente dalla sua lunehezza: essa deriva principalmente.

1. Dalla natura dei terreni che essa deve attraversare.

2. Dall'altezza o dal livello del monte da attraversare sopra il livello della galleria.

3. Dalla presenza delle acque, dei gaz e dalla temperatura interna.

La galleria del Moncenisio attraversa terreno o roccia eccellente, soda, non difficile all’escavazione coll'uso delle mine, salvo un banco di quarzite di 400 metri circa di spessore (se ben mi ricordo) dal lato di Modane, difficilissimo alla perforazione, in cui la carica delle mine ha costato la vita a molti operai. L’acqua non generò e, secondo gli studii, non doveva generare alcun serio inconveniente.

La difficoltà principale nell'esecuzione della galleria del Moncenisio proveniva dall'altezza notevole della montagna da attraversare sopra il livello della galleria. Non era ammissibile l'esecuzione dei pozzi aventi una profondità di mille metri per raggiungere la linea che il tunnel doveva seguire, onde poterlo attaccare sui varii punti e con varii cantieri di escavazione situati lungo il suo cammino per accelerarne la sua esecuzione.