Pagina:Talbot - Metodo per eseguire sulla carta il fotogenico disegno, Milano, 1839.djvu/4

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
4

fa uso della carta preparata. Non vi può essere quistione sul maggior vantaggio dell’ultimo, poichè sarebbe inconveniente, se non intieramente impraticabile per il viaggiatore di portar seco alcune centinaia di lamine di metallo. Al tempo stesso bisogna ammettere, che se il nostro corrispondente di Parigi è bene informato, una più grande differenza di quella che è apparentemente deve ritrovarsi, mentre il sig. Talbot non può, crediamo, col suo processo rilevare i punti di veduta col chiaro della luna, che il nostro corrispondente asserisce di poter eseguire il sig. Daguerra. Cionullameno speriamo di essere in breve informati sopra questo soggetto, che consideriamo di tale importanza, che l’estratto della memoria del sig. Talbot possa servire ad informare i filosofi continentali del fatto di queste simultanee scoperte, che crediamo di potere nella seguente settimana per intiero pubblicare.


Ateneo del 9 Febbrajo 1839.

Fotogenico disegno.

Alcuni ragguagli dell’arte del fotogenico disegno, ossia processo, col quale gli oggetti possono da loro stessi delinearsi senza l’ajuto del pennello dell’artista.

Di Enrico Fox Talbot scudiere.

1. Nella primavera del 1834 cominciai a mettere in pratica un metodo, che aveva divisato qualche