Pagina:Tebaldo e Isolina.djvu/10

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
8

     15Ah! di pace, di contento
     Sento l’alma respirar.
CoroSì: di pace, di contento
     Torna l’alma a respirar.


SCENA II


Suono di Trombe ripetuto. Indi vivace lontana marziale musica precede, e accompagna la marcia. Cavalieri del torneo in differenti armature distinti, e da’ loro Scudieri seguiti. Ermanno, Geroldo, i Cavalieri vanno loro incontro: Clemenza, e le giovani Dame li accolgono, e onorano.

     CoroMa i segnali già echeggiano all’aere,
     20Del Torneo già i campioni s’avanzano:
     Ecco i prodi che intrepidi accorrono
     A dar prove d’ardire e valor.
Gloria ai Prodi, splendor della Patria,
     De’ Nemici, degli empi terror!.....
     25La vittoria costante v’arrida,
     Vi sorrida propizio l’amor.
Erm, Clem., Ger. e il Coro ripetono poi
               Del canto Bardico
                    Dolce la lode
                    E’ ognora al nobile
                    30Cuore del prode
                    Degna mercè.
               Ma baci ottiene
                    Quella corona,
                    Che il caro bene
                    35Sul campo dona,
                    Pegno di amore,
                    Segno dì fè.