Pagina:Tebaldo e Isolina.djvu/39

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

37

Teb. Orribile

Isol. Qual sangue


osservando la spada di Tebaldo

Tinge il tuo brando?

Teb.

Non cercarlo — Addìo -

celandolo inorridito fremente per partire

Is.

No, se tu m’ami...

Teb. partendo

Ah! ch’io...

SCENA IX.

Clemenza, e i precedenti


Cle. desolata entrando

Miseri noi!...

Isol. chiamandolo

                                       Tebaldo...

Cle.

                                        Egli Tebaldo! - l’uccisore
Del tuo fratel!...

avanza con fremito.


Isol.

              Gran Dio!

colpita con raccapric.

Morto Geroldo - E tu!...

Teb. con pena

Del padre mio
Che di Geroldo ai piè cadeva estinto,
Salvar dovea la vita... or che di figlio
Adempiuto ho al dover, quel di sorella
Or tu compisci omai;

le presenta la spada


Isol.

Io... barbaro!

Teb.

           T’intendo: A me non lice
Tal sorte desiar:
Dal Padre tuo, la morte
Disperato a implorar, corro.

Isol.

                                            T’arresta;
Non mi lasciar così.

Teb.

                                            Tu mi perdoni?

Is.

Che tu viva, ti chiedo;

Teb.

                                            Io m’allontano,
Ah! che sarà di me!