Pagina:Tigre Reale.djvu/184

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 179 —

era debole, egli ch’era sensibile sino ad essere ombroso, ed era delicato sino all’orgoglio.

— Il dottore come ha trovato Giannino? domandò.

— Meglio... assai meglio...

— E tu come stai?

— Bene.

— Diventi sempre più pallida di giorno in giorno... bisogna consultare Rendona.

— Io sto benissimo, ripetè ella brevemente.

— Hai bisogno di rifarti... Se vuoi che andiamo in campagna... a Tremestieri; si affrettò ad aggiungere.

— Come vorrai.

— Io desidero quel che potrà giovarti...

— Anche tu non stai bene... diss’ella esitando... Se vuoi che andiamo?...

I loro occhi s’incontrarono per caso e per la prima volta; ei li stornò subito perchè sentiva che il suo cuore vi si palesava.

— Io sto bene... non si tratta di me, rispose reprimendo una indefinibile commozione e stringen-