Pagina:Tigre Reale.djvu/44

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 39 —

—Ridicolo? e perchè?

—Giacchè non lo sa, o giacchè non si rammenta, tanto meglio... Non ne parliamo altro.

—Ma sì, mi rammento. Però non mi sembra ridicolo battersi per la sua dama; io ero la sua dama... allora, in quel quarto d’ora, nient’altro.

Egli, che era stato ad un pelo di rimetterci la pelle invece di far delle armi, si accorse che il meglio era riderne anche lui. Così su quel passato, imbarazzante per ambedue, ella avea messo risolutamente, con grazia, il suo stivalino polacco, egli s’era chinato ad ammirare il piede, e non se n’era più parlato.