Pagina:Tigre Reale.djvu/62

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search





VI.




Verso la fine di marzo La Ferlita era stato nominato vicesegretario e doveva partire per Lisbona. La contessa avea dato un thè in questa occasione, invitando de Rancy, la viscontessa, Colli, San Damiano, la signora Grandi e alcuni altri. Giorgio era rimasto l’ultimo ad andarsene.

— Addio, gli disse Nata finalmente stringendogli la mano, o piuttosto a rivederci: ci vedremo ancora, non è vero?

— Certamente.

— Per quanto tempo ancora? — a lui parve udire un altro suono in quella voce; ma subito,