Pagina:Tiraboschi - Storia della letteratura italiana, Tomo III, Classici italiani, 1823, III.djvu/56

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


LV riguardo alle lettere. Vili. I romani pontefici nondimeno ai studiano di promuoverle. IX. Scuole ecclesiastiche di Milano assai fiorenti per quell’età. X. Se oltre queste;, altre pubbliche scuole fossero in Milano. XI. Scuole in altre città, e singolarmente in Parma. XII. Se vi fosse allora Uni vei sita in Piacenza e in Napoli. XIII. Tumulto destato in Francia da Benedetto priore della Chiusa. XIV. Stato della biblioteca Vaticana: suoi bibliotecarj. Capo II. Pag. 4’fi Studi sacri. I. Dall’Italia si sparsero in altre provincie i ristoratori degli studj sacri. II. Fullberto vescovo di Chartres fu probabilmente italiano. III. Suoi studj a sue opere. IV. Notizie di Lanfranco pavese arcivescovo di Cantorberì: ove facesse i primi studj. V. Passato in Francia vi fa rifiorire gli studj. VI. Sue premure nel confrontare e nel correggere gli antichi codici. A li. Suo arcivescovado, sua morte e sue opere. Vili. Elogio di S. Anselmo arcivescovo di Cantorberì. IX. Suoi studj, sue opere, e pregio in cui debbono aversi. X. Elogi fatti ad Anselmo e a Lanfranco da’ Maurini. XI. Notizie di Pier Lombardo: questione intorno alla sua patria. XII. Epoche della sua vita. XIII..Sue opere: carattere del suo libro delle Sentenze. XIV. Ribattesi la calunnia di plagio da alcuni appostagli. XV. Accuse date da alcuni alla sua dottrina. XVI. Notizie di Pietro Mangiatore: congetture per crederlo italiano. XVII. Lo dolio da Novara e Bernardo da Pisa professori di teologia in Parigi. XVIII. Molti Italiani vanno alle scuole teologiche di Francia. XIX- Se ne annoverano alcuni. XX. Vescovi francesi in Italia, e dotti Italiani in Francia. XXI. Alcuni romani pontefici lodati per dottrina. XXII. Compendio della vita di s Pier Damiano. XXIII. Sue opere e loro carattere. XXIV. Notizie di Alberico monaco casinese e delle sue opere. XXV. Diversità di pareri degli antichi scrittori nel parlare di s Brunone vescovo di Segni. XXVI. Compendio della sua vita. XXVII. Sue opere. XXVIII. Quanto debbano a’ monaci di questi tempi tutti gli studj. XXIX. Compendio