Pagina:Tiraboschi - Storia della letteratura italiana, Tomo VII, parte 3, Classici italiani, 1824, XII.djvu/308

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


14ÖO LIBRO ili altro opere precedenti. E mi nasce perciò sospetto che la sentenza contro di lui proferita fosse finalmente rivocata, e ch’egli anche per gratitudine intraprendesse questa nuova fatica. Ma di ciò non ho alcun monumento sicuro (a). (a) 11 sig. abate Luigi Oderico, ben noto per le eruditissime sue opere ad illustrazione delle antichità pub. Murate, mi ha trasmesso un bel monumento riguardo al Foglietta, da cui si raccoglie ch'io non mi sono ingannato nel congetturare ch’ei rientrasse poscia in grazia della Repubblica, e che fosse rivocata la pena dell*csiglio contro di lui promulgata; e che anzi per ordine della Repubblica stessa ei si accingesse a compilarne la Storia. Esso è il decreto di quel senato, con cui a’ 6 di gennaio del ei n ebbe l’incarico, il qual conservasi in un codice ms. di Leggi e Decreti della Repubblica, ed è il seguente: Illustrissimus D. Dux et Ill. DD. Gubernatores Excell. Reip. Genuensis scientes salarium librarum.... alias assignatum D. Mattheo Gentili tunc. Cancellario et Segretario cum onere scribendi si umilia, prout in decreto, deber t officio Cancellariae et Segre tarine, et e tiam Seriptori A tinnitimi, et quod licet Cancellarii et Segretatii Officium Se gre tarine et Cancellariae exercent, non tamen est aliquis huc usque electus ad scribenda Annali,i, e/egenint R. Obcrtum Folietam in Scriptorem Historiarum et Annalium Reiptiblicac medietate die ti salarii, et retìqwim medie talem declaraverunt deberi Cancellariis et Segretaris, ut late in extens. ad calculos, ec. MDLXXVI die VI Januarii. Fu egli dunque il primo in cui l’impiego di storiografo fosse diviso da quello di segretario e di cancelliere. L’epoca ancor della morte vedesi confermata, anzi più precisamente fissata al settembre del 1581, da un altro decreto de' a ottobre di quest'anno, in cui si elegge storiografo dell i Repubblica Antonio Roccatagliata, attesa la morte del Foglietta, accaduta superioribus diebus. In un altro libro delle Famiglie nobili genovesi trovasi indicato clic F'berto lu sepolto nella chiesa di Santa Maria di Castello dell'Ordine de’ Predicatori.