Pagina:Tommaso da Kempis - Della imitazione di Cristo, Verona, 1815.djvu/47

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

capo xvii. 35

ni formano il vero religioso. Chiunque altro cerca che Dio puramente, e la salute dell’anima sua, non troverà che tribolazione e dolore. Non può anche a lungo durare in pace, chi non si studia di farsi il più picciolo e mettersi sotto a tutti.

3. Tu se’ venuto a servire, non a signoreggiare: attendi che tu fosti chiamato a patire, ed a faticare, non già a starti indarno, ed a novellare. Qui adunque sono gli uomini messi al cimento, come dell’oro si fa nel crogiuolo. Qui non può durarci nessuno, s’egli non voglia umiliarsi di tutto cuore per amore di Dio.


CAPO XVIII.


Degli esempi de’ santi Padri.


1. Guarda a’ luminosi esempi de’ santi Padri, ne’ quali vera perfezione e religione rifulse, e conoscerai quanto sia poco, e quasi nulla che noi operiamo. Deh! che cosa è mai la vita nostra, posta allato alla loro? I Santi, e gli amici di Cristo servirono a Dio in fame e sete, in