Pagina:Torino e suoi dintorni.djvu/127

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

amministrazione dello stato 101

d’argento, e di lire 200 per quello che venne fregiato della medaglia d’oro.

Medaglia de’50 anni di militare servizio. — Carlo Alberto, volendo far conoscere in qual pregio gli piacesse tenere gli antichi militari del suo esercito, venne in pensiero di segnalare con ispeciale distinzione coloro tra essi che contano 50 anni di servizio, e con patenti 19 luglio 1839 instituì una medaglia, la quale, coniata a bella posta, ed appesa ad un nastro verde, porta dall’una parte l’effigie di S. Maurizio, protettore delle armi piemontesi, e dall’altra il nome del benemerito militare cui viene conceduta.

Medaglia del valore civile. — S. M. Vittorio Emanuele II, con decreto 30 aprile 1851, ha creato un distintivo d’onore consistente in una medaglia d’oro o d’argento per rimeritare le azioni di valore civile. La medaglia è del diametro di centimetri tre e mezzo. Sovra un lato è effigiata la croce di Savoia con all’intorno il motto: Al valore civile, e dall’altro è scolpito, in mezzo a due rami di quercia, il nome del rimeritato, con indicazione del luogo e del giorno in cui è seguita l’azione. Essa portasi appesa al lato sinistro dell’abito con un nastro tricolore.

Torino e suoi dintorni 025.jpg


CAPITOLO SESTO

Torino e suoi dintorni F5.png

AMMINISTRAZIONE DELLO STATO

Torino e suoi dintorni F1.png

Sotto questa designazione noi consacriamo il presente capitolo alla descrizione succinta degli ordini politici e amministrativi che reggono