Pagina:Tragedie di Eschilo (Romagnoli) I.djvu/319

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
280 ESCHILO

io
Dell’error mio dimmi, oltre a questo, il termine.
prometeo
Meglio ignorar ti vale, che saperlo!
io
Non mi celar ciò che patire io debbo.
prometeo
Ricusare tal dono io non saprei.
io
Ché non vuoi senza indugio il tutto dirmi?
prometeo
Voglio. Ma temo che il cuor ti si spezzi.
io
Non crucciarti per me piú ch’io noi brami.
prometeo
Se tu lo vuoi, parlar conviene. Ascolta.