Pagina:Tragedie di Euripide (Romagnoli) II.djvu/323

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
320 EURIPIDE



creonte

Questo sia proibito a tutta Tebe.

antigone

Ch’io bende apponga alle selvagge piaghe.

creonte

Niun onor devi a questa salma rendere.

antigone

Che almen la bocca tua baci, o carissimo!

creonte

Non far di pianti alle tue nozze augurio.

antigone

Io, viva, nozze con tuo figlio stringere?

creonte

E schivarle potresti? È inevitabile.

antigone

Quella notte sarò nuova Danàide24.