Pagina:Trento con il sacro concilio et altri notabili.djvu/186

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


[Valor, e dignità de’Cavaglieri Teutonici.] Venuta poi per discordia de’ Rè di Gierusalemme in poter di Saladino quella Città, Henrico trasportò il Collegio, & Hospitale sodetto nella Città di Tolemaide, da lui istesso difesa bravamente contro li Saraceni. Finalmente, presasi anche Tolemaide da que’ Barbari, se ne tornorono in Germania li Cavaglieri, segnalandosi in molte Guerre contro gl’Infedeli. Quindi vennero favoriti da gl’Imperatori, ottenendo Diplomi con Bollo d’oro. E insignorendosi ogn’or più di Paesi, e Popoli, ampliarono i loro stati verso il Fiume Vistola, dove presso ad una gran Quercia risolsero fabricar’ un Castello, ò Borgo denominato di Santa Maria, qual’ in breve tempo crebbe in Città, al presente Sedia, e Capo di tutta la Religione, e vi risiede d’ordinario il gran Mastro. Stà nella Provincia di Prussia, tenendo da un lato la Sarmatia, vicino a’ Messaggeri; dall’altro terminando con la Polonia. Possiedono anche la Livonia da loro ridotta alla Fede di CHRISTO.

[Cosa notabile nel fondarsi d’Ordine Teutonico.] Scrive Polidoro riferito da Andrea Guerini, che l’Autore di questa Religione, istessamente un Tedesco, doppo la presa di Gierusalemme, vedendo, che molti della Natione andavano visitar’ il Santo Sepolcro, senza ne saper la lingua, ne dove albergare, mosso à pietà, fece un publico Hospital della propria Casa, e come ricchissimo, ch’era, provisto il resto, vi aggiunse un Tempio in honor di Maria Vergine. Così che, crescendo il numero,