Pagina:Trento con il sacro concilio et altri notabili.djvu/260

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


vestire con sempre però appresso una Verga, ò Sferza per segno, che il Santo li castigarà, se saranno perversi; il che serve non poco, per farli star’ à segno.

[Cosa notabile di tal’ Uso.] Sì fatto costume s’è facilmente introdotto à memoria di quelle tre Borse di danaro, che il Santo Vescovo gettò di notte tempo in Casa di quel Cittadino di Patara, acciò potesse maritar le sue tre Figlie, che stavano in pericolo. In Germania s’usa assai più questo costume, e non solo lo pratticano i Padri di Famiglia: ma i Patroni co’i Servi, e li stessi Prencipi con la Famiglia di Corte, regalando in tal guisa di danaro, ò altro premio il merito di ciascheduno. Anzi che appresso alcune Ville di Tedeschi si suol far vestir’ uno in habito venerabile di S. Nicolò, che visitando d’una in una le habitationi del Luogo rappresenta al vivo tal’ officio con i Figlioli di Casa; il che suol far non poca impressione appresso la di quelli simplicità.

[Divotione in Trento di Nostra Signora.] Per divotione in Trento è poi rimarcabile il cantarsi, che si fà, le Litanie di Nostra Dama in diversi Luoghi di Città, come sarebbe, fuori della Porta Australe di Duomo; nella Contrada Tedesca, & altri Siti, riducendovisi ogni sera buon numero di Persone à supplicar la Reina de’ Cieli davanti le di lei Imagini; quindi queste per lo più si tengono miracolose, quella in particolare di Duomo, quella in Contrada di Santa Maria, e quella che stà su’l muro di Casa Thunn.