Pagina:Trento con il sacro concilio et altri notabili.djvu/28

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
24 Trento

[Clima di Trento quale] E posta la Città di Trento in gradi poco più di 45 e se bene, stando sù la metà del Polo, doverebbe di natura sua più tosto essere un Clima temperato: accidentalmente però vi fanno e freddi, e calori in eccesso: freddi per la presenza delle nevi sù i vicini monti, e per i venti Aquilonari, che vi predominano; calori, rispetto al riverbero de’ monti medemi, e de’ soffij Australi, che vi pervengono. Ai due estremi accidentali di caldo, e freddo, s’aggiungono li due altri di secco, e umido, che sogliono regnar’ in Trento. Tal’è il bell’humore di questo Clima, che vanta perciò d’essere costante.

[Siccità notabile.] Et io posso dir, d’haver veduto nel principio di Novembre 1668 farsi in Trento Processioni, e Preci pubbliche, per ottener pioggia. E quest’anno 1671 nel fine di Maggio per due mesi continui di siccità, si sono mosse tutte le vicine Terre a Processione in habito di penitenza con farsi anche in Città tutte le divotioni del Clero, e del Popolo con gran fervore, per impetrar refrigerio à un’arsura grande tanto più, quanto che, essendo accompagnata da freddo, non lasciò cader ne meno la ruggiada: doppia figura di siccità, e à ricordo de’ vecchi non s’è visto tal’effetto in Primavera. Il che se sia castigo di Cielo, ò costellatione di Cause secondarie, chi ’l può indagare? [Riflesso particolar.] Questo si sà, tali influssi permettersi dal Primo Motore, acciò gli Huomini riconoscano in vece della lor propria industria, la di lui Previdenza, che con esser universale, è infinita, e con farsi conoscere la Sov-