Pagina:Trento con il sacro concilio et altri notabili.djvu/442

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Carnevalesche riferite dal Lasca in un'intiero volume, che và in stampa. Sì come Gioco, in latino Ludus venne da un tal Ludio Toscano, scrive Valerio.

[Compagnia del Fuggi l’otio in Trento quale.] Per Gioco ancora di Bersaglio à tiro di Schioppo rigato si dà in Trento la Compagnia del Fuggi l’otio instituita l’anno 1660. Consta di 50 Persone, tutta gente scielta di Cittadini, Nobili, e Primati. S’essercitano ad libitum, e volendosi fare l’essercitio, chi propone il Premio, dà regola del tempo del luogo, et anco de’ colpi, per osservatione de’ quali assistono due Segnatori, in Tedesco detti Ciller, accompagnandosi ogni colpo da due Tamburri; e per direttione del tutto si fà un Capitano, due Commandanti, et un Scrivano.

[Essercitio notabile di Bersaglio.] Trà l’altre volte, che seguì questo Gioco di Bersaglio, è notabile quella dell’anno 1667 all’hor che per tre giorni continui nelle Feste di Pentecoste al luogo di S. Lorenzo s’essercitorono in tirar' oltre l’Adice, distanza di 200 Passi tutti li 50. Eletti con far ciascuno 9 scariche di Schioppo rigato, che furono in tutto 450 colpi. Un Belicone d’argento dorato à nobil foggia e di peso 25 oncie fù il Premio di tal Giostra, ò sia Bersaglio, Essercitio degno, et honorevole, ne altro manca, se non che con essere la Compagnia del Fuggi l’otio, sono hormai più anni, che resta otiosa.

Sì come par sopito il Concerto, che regnava, anni sono, di far la notte Serenate in questa, e quella Contrada di Città à suon di Musicali stromenti; nel che s’accordavano uniti varij de’ Tren-