Pagina:Trento con il sacro concilio et altri notabili.djvu/524

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
520 Trento.

pio,e d’heroica pietà.

All’Altar di S. Carlo stà la Tomba di Casa Clari, dove stimò riposarsi in Patria il Conte Girolamo Clari Colonello d’Infanteria Alemanna, e Sergente Maggior di Battaglia per Sua Maestà Cesarea; Huomo chiaro, e segnalato in maneggi, e militari Imprese: ma colto dalla morte il passato anno in Insprugg, vi lasciò l’Ossa. Tanto è vero, che all’Huomo non è cosa più certa del morire: come non è più incerto, che il Tempo, e Luogo.

[Convento dell’Inviolata di Riva e suo essere.] Alla Chiesa stà unito il Convento di Religiosi Heremiti di S. Girolamo, simil’ Ordine dell’Escuriale di Spagna; e vi stanno al numero di 13. Hanno buona fabrica di Chiostri con un bel recinto di Giardini, e Campi. Officiano la Chiesa, & il Choro anche con Musica, e s’impiegano nelle Confessioni. [Sacristia quale.] Custodiscono la Sacristia, ch’è ricca di Paramenti à mute le più proprie, e accompagnate di tutto punto, senza che vi manchi l’Argenteria. Fanno qui il Novitiato, e mantengono studio di speculativa, e di belle Lettere. Così benche in poco numero questi Padri (godendo anche rendite competenti) hanno campo di viver bene, servir DIO, e giovar al Mondo; essendo, com’è il loro Instituto Eremitico di due Vite. Sù l'lngresso del Luogo sta una ricca Fonte di Pietra à tre Urne con sopra al naturale la Statua del Profeta Mosè trà due Piramidi. E nel Giardino del Chiostro una Fonte di Marmo da Colonna di Bronzo getta più di 20. Zampilli trà Figurine à Scurci, e scherzi mirabili: ma non sempre giocano.