Pagina:Varon milanes.djvu/49

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

51


BAbion. Goffo, ignorante. Ancorchè molto corrotto sia, è però tolto dal Latino Bambalio, che significa stupido, e goffo.

Baboas. Un grossolano. È derivato dal Greco Βαβαῖαξ, la qual è particula conterrentis, O rejicientis, poichè questi tali meritano esser rejetti dal consorzio di persone dotte, ed onorate. Altri vogliono sia derivato dal nome Greco Βάβαξ, id. vanus garulus, ma questo non è conforme al significato di Baboas, che significa un grossolano.

Babao, brutto babao. Demonio. Viso contraffatto, e brutto. Chi non vede, che questo ancora deriva dal suddetto Βαβαῖαξ, poichè chi più si sprezza, e fugge, che un simile uomo?

Baciocc. Un senza giudizio. Parola tolta dal Greco Βακχεύω, id. insanio, et Βακχία, id. insania.

Bagà, bagon. Un che beva smisuratamente. Con molta erudizione è tolto dal Latino Bacchus, il qual non solo su inventor del vino, conforme alle favole de’ Poeti, ma ancora gran bevitore; Onde quelli che celebravano li di lui sacrificj per il più s’ ubbriacavano.

Bagian. Un di poco senno, ma grande di corpo. Si può non sconciamente torre dal Greco Βαγίον, che significa magnum, sed rude. Altri, e molto bene, vogliono che significhi solo un di poco senno, e vogliono abbi avuta la sua origine dal nome Greco Βαγεῖος, id. stultus.

Baja, dà la baja. Dar la burla. È tolto dal Greco Βαίνω, che vuol dir Adulor, perchè quando si adula all’ora si dà la burla, poi-