Pagina:Verga - Dal tuo al mio.djvu/115

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 99 —


— No, Lisa! Non parlare a quel modo! Mi fai paura quando ti vedo così!

— Tanto, a che giova?... Al punto in cui siamo ridotte!... Le figlie del barone! — e scoppiò in una risata tagliente come una lama di coltello. — C’è rimasto il baronaggio, come un sasso al collo, per buttarsi a fiume. Giusto appunto la zia Bianca mi faceva la predica!

— No, Lisa! No!

Era tale sgomento, tale angoscia in quelle due parole, che Lisa stessa, così sconvolta, così ferita nell’intimo del cuore, n’ebbe compassione — compassione nella quale insorgeva pure e gridava forte il suo segreto.

— E tu pure!... Ti facevano sposare il figlio di Rametta per salvare la casa!... Allora la zia Bianca non li tirava in campo gli antenati!